Cacao e petrolio

cacaoIl chilogrammo di cacao in Costa d’Avorio, primo produttore mondiale, e’ stato fissato al prezzo record di 2 dollari, per la campagna di raccolta 2015-2016. Lo ha annunciato il presidente ivoriano Alassane Ouattara che ha affermato che si tratta di un record storico e che i vantaggi di questo prezzo record dovranno andare a favore dei contadini.

La Costa d’avorio e’ il primo produttore mondiale di cacao con il 35% del raccolto mondiale e una produzione di più di 1,7 milioni di tonnellate nel 2014. Sul cacao, principale risorsa del paese, la Costa D’Avorio ha fatto una politica lungimirante: quest’anno circa 540mila tonnellate di fave di cacao verranno trasformate nel paese e l’obiettivo del governo e’ quello di arrivare al 50% del raccolto nel 2020.

Nel mese di marzo e maggio sono state inaugurate due fabbriche di trasformazione del cacao e di produzione del cioccolato, una a San Pedro, nel sud-ovest del paese con il gruppo di Singapore Olam e una ad Abidjan con la cioccolateria francese Cemoi.

Si tratta di una politica lungimirante, accorta e a favore della popolazione quella adottata dalla Costa D’Avorio sul cacao perché non consentire alle grandi imprese straniere di esportare il prodotto appena colto significa trasformarlo nel paese. Se si facesse così per tutte le risorse africane (petrolio, oro, caffè, cotone, thè, rame) si distribuirebbe la ricchezza e quelle risorse sarebbero tali per la popolazione e non solo per piccoli entourage dei presidenti africani e per le multinazionali del settore e i paesi di riferimento.

Qualche maligno osserverà che Alassane Ouattara ha bisogno di essere populista dato che andrà ad elezioni in questo mese di ottobre. Va bene, ma allora significa che la Costa D’Avorio ha una opinione pubblica preparata, sensibile e attenta. In grado di capire che lo sviluppo vero parte da queste decisioni e non da una enfatizzazione della crescita economica, in termini di Pil.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *