Categoria: Economia

Angola: notizie da un paese in crisi

Isabelita Dos Santos

Isabelita Dos Santos

In Angola si risparmia su tutto. Lo si fa adesso che l’economia del paese è praticamente al collasso vista la caduta del prezzo del greggio e visti i mali di sempre del paese: la non diversificazione dell’economia, la corruzione, l’incapacità di distribuire realmente la ricchezza che, peraltro, in Angola è passata veramente in modo consistente negli anni passati.… Continua la lettura

Nigeria: il default delle grandi promesse

L'incredibile traffico di lagosTra la Nigeria e le compagnie petrolifere – compresa la nostra ENI – potrebbe aprirsi un nuovo contenzioso miliardario. Il governo del presidente Buhari ha intrapreso una azione legale contro tre colossi del petrolio, l’americana Chevron, l’anglo-olandese Shell e l’italiana Eni accusate di avere rubato 17 miliardi di petrolio e gas naturale tra il 2011 e il 2014. Da tempo il presidente Buhari sostiene che una quantità – che ha definito più volte con la parola “sbalorditiva” – di risorse è stata sottratta all’industria gassifera e petrolifera nigeriana.… Continua la lettura

Il colera a Kinshasa: crescita o sviluppo

Un quartiere periferico di Kinshasa

Un quartiere periferico di Kinshasa

Sono già più di 500 le vittime dell’epidemia di colera che sta colpendo la Repubblica democratica del Congo. Lo ha reso noto l’Organizzazione mondiale della sanità, annunciando che si sta preparando a lanciare una campagna di vaccinazioni che, solo nella capitale Kinshasa, dovrebbe riguardare almeno 300.000 persone residenti nelle zone più a rischio della megalopoli.

In Congo il colera è endemico ma normalmente la malattia si sviluppa nell’est del Paese.… Continua la lettura

Il Mozambico ai tempi della crisi

Mozambico

In Mozambico continuano trattative, vendite e concessioni governative per i favolosi giacimenti offshore di gas naturale e greggio del nord del paese, nell’area di Rovuma. Quei giacimenti avrebbero dovuto sostenere e sancire la crescita economica del paese che invece è in una situazione di seria crisi economica e politica.
Ma nonostante questo le trattative continuano. Ora pare che l’italiana Eni che detiene il 50% dell’area più ricca del bacino di Rovuma voglia vendere una quota intorno al 15%.… Continua la lettura

Brexit: nel Regno Unito si annidava un po' di Grecia. Gli africani lo sanno da tempo

Brexit: nel Regno Unito si annidava un po’ di Grecia. Gli africani lo sanno da tempo

0,,19336875_303,00Non si può davvero parlare d’altro. La notizia del voto per la Brexit in Gran Bretagna è totalizzante e, oltre che per l’Europa e la Gran Bretagna, ha conseguenze anche per l’Africa. In Particolare per l’immagine che gli africani hanno dell’Europa, e per ciò che in Africa gli europei fanno. Un’Europa senza Regno Unito è ovviamente più debole e, di conseguenza, la sua forza si ridimensiona in tutto ciò che fa: per esempio le richieste di maggiore democrazia o i moniti, le minacce, i provvedimenti che adotta verso quei paesi o quei dittatori che si sentono inamovibili.… Continua la lettura

I Vendicatori del Delta

Delta del Niger

Prezzo della benzina alle stelle in Nigeria mentre il paese soffre pesantemente il calo del prezzo del petrolio sui mercati internazionali. L’aumento del prezzo della benzina è la conseguenza di diversi fattori: innanzi tutto il fatto che la Nigeria raffina solo una parte del petrolio che estrae dato che non ci sono raffinerie e quelle che ci sono funzionano parzialmente o a ritmo ridotto.… Continua la lettura