Congo e Onu. Una doverosa rettifica

imagesE’ una rettifica che faccio con piacere sul precedente post dal titolo “L’infintita guerra del Congo e i caschi blu stanno a guardare“.

E’ una data quasi storica. In Congo l’Onu è finalmente intervenuto per fermare l’azione di uno dei tanti gruppi guerriglieri che operano nelle turbolente regioni orientali. In particolare la brigata di intervento, composta da 3000 uomini, ha attaccato con elicotteri e artiglieria nei dintorni di Goma, capitale del nord Kivu, le posizioni del Movimento M23 – che in molti sostengono sia appoggiato dal Ruanda – che si apprestava a circondare la città e ad assediarla come è più volte successo in passato. Ci sarebbero stati profughi, gente in fuga, violenze, stupri tra i congolesi. Tra i caschi blu c’è stato un morto e tre feriti.

Mentre il mondo guarda alla Siria, questa volta, in Congo, i caschi blu hanno realmente protetto i civili. E’ una data storica perchè in Congo l’Onu ha la più costosa – un miliardo di dollari all’anno – e la più grossa missione all’estero di tutta la sua storia: 25 mila caschi blu, con un mandato ridicolo, che fino ad ora non sono mai intervenuti nonostante questi territori siano teatro di una guerra continua che ha i civili come ostaggi di chi – multinazionali, vecchie e nuove potenze economiche – ha puntato le sue attenzioni sulle immense ricchezze minerarie di questi luoghi.

Speriamo che non si tratti di una azione isolata. Se la missione Onu interviene è innanzi tutto un motivo di dissuasione importante verso tutti coloro che fino ad ora hanno potuto perseguire i propri interessi con la forza. In sostanza si tratta di usare la forza (e prima ancora la minaccia della forza) per disinnescare violenze e sopprusi come si fa in molte altre parti del mondo

2 comments for “Congo e Onu. Una doverosa rettifica

  1. omar fiordalisio
    30 agosto 2013 at 05:45
  2. tiziana
    30 agosto 2013 at 11:44

    spero con tutto il cuore che non sia un lampo ma la luce in fondo al tunnel!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *