Papa Wemba

Il Congo orfano di Papa Wemba ai suoi funerali

Papa wembaE’ stata una cerimonia grandiosa, un grande omaggio al personaggio Papa Wemba. I funerali di questo vero e proprio “pezzo di storia e della cultura” non solo congolese ma africana, sono inziati lunedì a Kinshasa in presenza del capo di stato e di numerose personalità. Si è trattato di funerali di stato a tutti gli effetti le cui celebrazioni andranno avanti per tre giorni.

I funerali sono cominciati appunto lunedì con l’esposizione della salma in parlamento che era stato decorato per l’occasione, con fiori e grandi ritratti dell’artista. Una immensa folla ha voluto dare l’addio all’artista e diverse migliaia non sono potute entrare, hanno dovuto fermarsi all’ingresso dove campeggiare un immenso striscione con scritto “Papa Wemba: il Congo è orfano”.

La cerimonia è stata trasmessa in diretta televisiva e il presidente Joseph Kabila ha decorato a titolo postumo il celebre musicista della medaglia di grande ufficiale dell’ordine nazionale degli eroi nazionali. Si tratta della più alta onoreficienza nazionale.

Kinshasa si è praticamente fermata. Il fatto che una città come Kinshasa, una megalopoli che vive 24 ore su 24, si sia totalmente fermata è la prova di quanto Papa Wemba era amato e di quanto era considerato un rappresentante della cultura, della musica e del popolo. Molto più rappresentante di qualunque politico o capo di stato. E’ il miracolo che, in Africa, solo la cultura e la musica possono fare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *