Hic Sunt Leones: un’idea dell’Africa

downloadL’Africa nella storia ha suscitato immagini e cliché. Anche la dizione Hic Sunt Leones, sulle carte del XV-XVI-XVII secolo era una generalizzazione, cioè una immagine univoca e legata solo in modo generico alla realtà. Un cliché, appunto.

Per venire a tempi più recenti l’immagine che ha caratterizzato il continente è stata quella di paesi abitati da popolazioni semplici, arretrate, incapaci di avviarsi sulla strada dello sviluppo inteso in senso occidentale. Poi è arrivata l’immagine del continente della fame, della miseria, dei colpi di stato, delle guerre etniche, delle malattie.

Oggi si è cambiato registro in modo totale. Oggi l’immagine dell’Africa sono alcune parole chiave: crescita, opportunità, business, classe media. Tutte queste narrazioni/suggestioni sull’Africa sono il prodotto di analisi e valutazioni fatte fuori dal Continente, fatte da non africani.

Le narrazioni/suggestioni degli africani non trovano posto nei convegni, o almeno non diventano valutazioni di successo, analisi condivise. Come allora gli africani si vedono? Come vedono il loro continente? Come si immaginano il futuro?

Probabilmente gli africani non avrebbero condiviso nessuno dei clichè prodotti nella storia. A cominciare, ovviamente, da quel Hic Sun Leones di qualche secolo fa. Infatti in quel luofgo bianco indicato nelle carte geografiche c’erano già loro, con la loro storia e non solo i leoni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *