La forza dell’Africa

afet013

E’ presto ancora per gridare vittoria ma una cosa è certa, l’Africa è riuscita a domare quella bestia virulenta e aggressiva che è ebola. E’ di questi giorni la notizia che la Liberia ha riaperto le frontire, che in Sierra e Leone si comincia a vedere una regressione costante dei casi. E tutte le previsioni che prospettavano un allargamento dell’epidemia anche ad altri paesi sono state smentite: in Nigeria, in Congo, in Senegal, in Mali la malattia è stata bloccata sul nascere.

L’Africa tutta, non solo i paesi colpiti, hanno pagato un prezzo molto alto in termini di turismo, in termini di spostamenti, di contatti, di relazioni e di crescita economica. Ma oggi possono vantare un successo del quale sono quasi gli unici protagonisti. Certo, sono arrivati gli aiuti, sono arrivati i medici e gli infermieri dal mondo, ma chi ha saputo far fronte all’epidemia sono stati soprattutto gli africani.

L’Africa ha perso i suoi migliori operatori sanitari perché sono stati i primi a contrarre il virus per assistere i contagiati, le autorità sanitarie hanno saputo prebdere decisioni difficli e hanno saputo avere l’autorità per farle rispettare. In Africa è difficile fare l’isolamento, le quarantene, i cordoni sanitari, eppure tutto questo è stato fatto.

L’Africa intera – e soprattutto i paesi colpiti più direttamente dal virus di ebola – escono da questa storia colpiti duramente ma rafforzati ai loro occhi, in termini di autostima, e anche davanti al mondo.
Ora si tratta di capitalizzare, l’esperienza e anche gli aiuti in termini di ospedali da campo, di strutture e di materiali che sono arrivati in diversi paesi.

L’Africa infine ha vinto questa battaglia senza mezzi, senza strutture sanitarie, complessivamente con pochi e ritardatari aiuti esterni. Ancora una volta il continente ha saputo smentire le drammatiche previsioni degli organismi internazionali.

Per l’Aids negli anni ottanta le previsioni erano ugualmente drammatiche: si diceva che la crescita demografica avrebbe assunto il segno negativo, si diceva che alcune aree si sarebbero spopolate, che la popolazione attiva sarebbe drasticamente stata colpita.

Ebbene a qualche decennio di distanza l’Africa è aumentata dal punto di vista demografico di circa 200 milioni di persone. Le città sono diventate agglomerati di svariati milioni di abitanti. Oggi come allora l’Africa ha saputo smentire tutti.

2 comments for “La forza dell’Africa

  1. 27 febbraio 2015 at 14:27

    Ancora una volta, complimenti per il bellissimo articolo; lo torvo piccolo e conciso, capace di spiegare in poche parole quello che è accaduto in questo ultimo ano. Condivido pienamente il tuo pensiero.

  2. 27 febbraio 2015 at 14:28

    Complimenti per il bellissimo articolo; lo torvo piccolo e conciso, capace di spiegare in poche parole quello che è accaduto in questo ultimo ano. Condivido pienamente il tuo pensiero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *