Leggi naziste per fermare i migranti

Foto Reuters

Foto Reuters

La legge sull’immigrazione presentata dal governo danese al Parlamento per il voto prevede la confisca di denaro e beni di valore ai richiedenti asilo che riescono ad arrivare in Danimarca per coprire le spese della loro permanenza nel Paese. La proposta di legge ricorda le spoliazioni dei nazisti ai danni degli ebrei deportati nei lager. Se non vogliamo andare troppo indietro nel tempo ricorda anche la confisca dei beni a chi viene internato in un carcere colpevole di qualche reato.

Ma oltre a questi ricordi o paragoni inquietanti spiega anche perchè la questione immigrazione sta demolendo Schengen e sta mostrando la corda di una Europa fragile, senza idee, chiusa su se stessa. Se vorremo fare la guerra ai migranti finiremo per perderla. Le migrazioni non verranno fermate da leggi o da provvedimenti e nemmeno dai militari.

Abbiamo fatto una Europa invidiabile: l’unico luogo al mondo dove non c’è, sotto nessuna forma, la pena di morte, dove i bambini vanno a scuola gratis, dove chi si ammala viene curato, dove c’è democrazia e per andare in prigione ci vuole un processo, non basta un dittatore o un giudice corrotto…

Abbiamo fatto un miracolo, abbiamo creato un luogo da sogno e ora non vogliamo che sia il paradiso dei migranti. Una bella pretesa!

1 comment for “Leggi naziste per fermare i migranti

  1. cesar balaban
    27 maggio 2016 at 20:21

    “Abbiamo fatto un miracolo, abbiamo creato un luogo da sogno”
    si è vero, pertanto va difesa dall’invasione. il dilemma è come fare? e non se difendere o non difendere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *