Miei libri

Ho cominciato a scrivere libri a cavallo tra gli anni ottanta e novanta. Si trattava di saggi di politica internazionale curati con altri autori per Baldini & Castoldi. Tra i saggi pubblicati: “L’Informazione Deviata”, “Quel che Resta del Mondo”, “Debito da Morire”, “New Global”, “La Nuova Colonizzazione”.

Nel 2003 sono passato alla Sperling & Kupfer, editore che ha deciso di puntare sul mio lavoro da inviato e, di conseguenza, sui miei reportage. I miei libri sono diventati i miei viaggi in Africa, continente nel quale ho cominciato a viaggiare in continuazione.

Ho seguito da inviato le principali crisi e i conflitti del continente africano negli anni novanta:

  • la caduta del regime di Menghistu in Etiopia
  • la nascita dell’Eritrea indipendente
  • la guerra civile in Somalia e la missione Restore Hope
  • il genocidio in Ruanda
  • la caduta del dittatore Mobutu in Congo

Da questi ripetuti viaggi è nato il libro “In Africa” pubblicato nel 2003.

 

In seguito sono stato inviato nei teatri delle più recenti crisi in Africa degli anni duemila:

  • la guerra civile in Sudan
  • il conflitto in Darfur e la crisi umanitaria
  • le tensioni in Ciad e i ripetuti attacchi guerriglieri alla capitale Njamena
  • la guerra civile in Nord Uganda
  • la guerra dei diamanti e del petrolio in Angola

Da queste esperienze è nato il libro “L’Africa del Tesoro” pubblicato nel 2006. Da ottobre 2013 è in versione e-book per Kindle.

 

Nel 2011 sono passato alla Bruno Mondadori che nella prestigiosa collana “Presente Storico” ha pubblicato l’ultimo dei miei libri “Buongiorno Africa” con il sottotitolo “tra capitali cinesi e nuova società civile”, una raccolta di reportage che ha come sfondo l’avvento della Cina e dei suoi investimenti nel continente. Vi sono raccolti viaggi:

  • nell’Etiopia del terzo millennio
  • nel forziere del continente, cioè nelle regioni orientali del Congo
  • nelle sterminate baraccopoli di Nairobi, capitale del Kenya
  • nella Nigeria degli scontri religiosi e della surreale setta islamica Boko Haram
  • nelle remote regioni desertiche del Mali patria dei gruppi del terrorismo islamico di Al Qaeda

 

Questi tre libri raccolgono venticinque anni di viaggi in Africa e hanno una continuità temporale che registra i profondi mutamenti avvenuti nel continente: dal rinnovato interesse statunitense verso l’Africa, sotto la presidenza Clinton, e il relativo declino della Francia, all’arrivo dei capitali cinesi e degli altri paesi emergenti come la Russia, l’India, il Brasile, alla penetrazione dell’integralismo islamico.

________________________________________________

LE STORIE

Sempre per Sperling & Kupfer ho scritto storie di persone incontrate nei miei viaggi. Sono storie scritte in prima persona dai protagonisti che mi hanno raccontato la loro vicenda e che io ho tradotto in una sorta di romanzo-verità. Si tratta di lavori marcatamente giornalistici che raccontano storie simboliche, vicende che entrano nei TG e nelle pagine dei giornali e dei periodici e costituiscono la Storia dei nostri tempi.

Io, Safiya”, la storia di Safiya Hussaini Tungar Tudu, condannata (e poi assolta) alla lapidazione per adulterio nel nord della Nigeria. Questo libro, grazie anche alla notorietà del personaggio e della sua vicenda, è stato tradotto e venduto in sedici paesi (2003).

Libera”, la storia di una ragazza eritrea che fugge dal suo paese in guerra, attraversa l’Africa e arriva in Italia, a Lampedusa, su una “carretta del mare”. Tradotto e venduto in sette paesi (2006).

La scelta di Said”, la storia di un giovane marocchino irretito dai circoli dell’integralismo islamico a Sidi Moumen, una delle peggiori bidonville di Casablanca. La storia è raccontata da Bouchaib, amico di infanzia di Said che nel 2007 si è fatto esplodere in un attentato nella capitale economica del Marocco. (2008)

La Rabbia e la Speranza”. Mohamed Bouazizi è il giovane che in Tunisia si è dato fuoco per protesta e che ha dato il via alle rivolte arabe in Egitto, in Libia, in Siria, nello Yemen. Questo libro, scritto in collaborazione con Habib Omri e Stefano Vergine racconta la storia vera dell’uomo che è ormai considerato un martire in tutto il mondo arabo (2012).

7 comments for “Miei libri

  1. Anna Tanzania
    21 giugno 2012 at 16:37

    Raffaele mi mancano “buongiorno Africa ” e “la rabbia e la speranza” dove li trovo?
    Nei tuoi libri, anche se faccio avanti/indietro, trovo sempre un sacco di risposte a queste domande ormai interminabili… Grazie

  2. nella
    13 ottobre 2012 at 10:21

    Raffale, mi piace il tuo blog e tutte le tue foto, veramente belle, proprio “parlanti”! Anche mio marito era un bravo fotografo ed infatti ho tante foto della Somalia dove siamo vissuti.
    Adesso voglio comprare i tuoi libri che, sono sicura, mi faranno vivere nella mente in tante altre nazioni africane dove tu sei stato!

  3. Silvia
    6 dicembre 2012 at 18:30

    A proposito di Cina, oggi mi è capitata sotto gli occhi questa notizia:
    Verrà inaugurato questo mese nel distretto meridionale di Thyolo, Malawi, Africa, un nuovo ateneo universitario dedicato alla medicina, alle scienze della terra e alla tecnologia, battezzato “MUST”. Il campus avrà 3.500 posti letto in 8 ostelli. Il tutto è stato reso possibile grazie a finanziamenti cinesi (79 milioni di dollari).
    “L’Università – ha dichiarato un missionario italiano della zona – è una risposta importante alla necessità di rendere i giovani in grado di entrare nel mondo del lavoro”.
    (Fonte: Misna.org)
    Come si fa a non considerarla una buona notizia? Ma nello stesso tempo, come si fa a non chiedersi cosa vorrà in cambio la Cina?

  4. Mamadou
    12 ottobre 2013 at 13:14

    Complimenti……

  5. Rossana
    29 dicembre 2013 at 12:38

    Ciao Raffaele vorrei acquistare il libro “libera” come posso fare?

  6. Michele
    20 agosto 2016 at 16:38

    Raffaele vorrei acquistare LIBERA ma non riesco perchè fuori catalogo. Come posso fare? Grazie

  7. martino beaupain
    3 marzo 2017 at 09:52

    L’ultimo libro, “Africa”, di quali argomenti specifici dell’Africa tratta? Parla anche del tema dell’immigrazione in Italia? Questo argomento lo devo trattare per motivi artistici e sto cercando più informazioni possibili e in particolare le storie delle persone che vivono questa drammatica situazione. Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *