Obama vince di nuovo… Buongiorno America!

Il presidente di origini africane resta in carica per altri quattro anni. Non sono affatto sorpreso, era il risultato che mi aspettavo e che prevedevo. Sono felice però di questa conferma. La mia opinione è che Obama ha fatto bene, per quanto si possa far bene dalla posizione che ha occupato e che continuerà ad occupare. Certo, è la posizione dell’uomo più potente del mondo. Ma chi la ricopre non è onnipotente. Vi arriva con il sostegno, esplicito o meno, di forze che badano ai propri interessi in modo spietato. Voglio dire che non si diventa presidente degli Stati Uniti se non si ottiene l’appoggio di settori industriali, produttivi, finanziari molto potenti.

Obama con dietro questo esercito ha saputo fare suo il motto: “non lasceremo indietro nessuno”. Si dirà che ha ottenuto solo vittorie simboliche, che la riforma sanitaria non è una vera riforma, che sulla questione “lavoro” non ha saputo, o voluto, fare ciò che prometteva, che le promesse di bacchettate al mondo finanziario sono state solo mediatiche. La domanda è: Se avesse vinto McCain, ai tempi, e Romney oggi dove saremmo?

Dei quattro anni di Obama si potrebbe dire molto, ma ricordo in partcolare un discorso, quello che fece agli africani dal Ghana, poco dopo essere stato eletto. Fu un discorso con passaggi veramente forti, per nulla diplomatici in particolare sulla questione della corruzione: “Non c’è sviluppo con la corruzione… L’America saprà valutare con chi commerciare… Il mio paese appoggia, sostiene, promuove la democrazia in Africa… La corruzione è un cancro da estirpare… I presidenti sono legittimati dal voto”.

Sono certo che mai presidenti africani – quelli che stanno in carica venti-trent’anni e mantengono un entourage che vive sulla corruzione – hanno sentito un discorso così forte rivolto – era chiaro – direttamente a loro.

E sono certo che il giorno dopo alcune potenti multinazionali americane hanno fatto arrivare le loro proteste o il loro disappunto alla Casa Bianca: “Noi con quelli ci dobbiamo commerciare, noi in quei paesi dobbiamo avere una capacità di penetrazione più forte di Cina e India, altrimenti perdiamo… e perde l’America… il presidente, così, non ci aiuta”.

1 comment for “Obama vince di nuovo… Buongiorno America!

  1. 7 novembre 2012 at 06:38

    Se gli americani l’hanno rieletto e’ prche’ ha fatto bene il suo lavoro. Ovviamente, non e’ onnipotente, e l’America non e’ un Paese facile da gestire. Ha vinto ancora per la sua umilta’, e la sua onesta’.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *