Tag: Burundi

Fosse comuni in Burundi

Fosse comuni in Burundi

L'area delle fosse comuni nella foto da satellite

L’area delle fosse comuni nella foto da satellite

In Burundi, nei giorni scorsi, foto satellitari scattate dai servizi di Intelligence americani hanno rivelato l’esistenza di immense fosse comuni nella zona di Buringa a pochi chilometri dalla capitale Bujumbura.

Le foto sono nate dalle informazioni ricevute da testimoni oculari della zona in seguito alle quali il Pentagono ha deciso di puntare un satellite sulla zona nel periodo incriminato, cioè dal 9 dicembre 2015 al 20 gennaio 2016.… Continua la lettura

Burundi: lo spettro di un genocidio

Burundi: lo spettro di un genocidio

Nkurunziza riceve la delegazione Onu. In primo piano la delegata Usa Samantha Power

Nkurunziza riceve la delegazione Onu. In primo piano la delegata Usa Samantha Power

E’ la seconda volta in un mese che gli ambasciatori del Consiglio di Sicurezza dell’Onu vanno nella capitale del Burundi. La visita, che ha avuto luogo settimana scorsa, dà la misura di quanto il paese rischi concretamente di scivolare in un massacro generalizzato che, dopo quello del Ruanda del 1994, non verrebbe perdonato alle Nazioni Unite.… Continua la lettura

Burundi: meglio tardi che mai...

Burundi: meglio tardi che mai…

Dopo l’escalation di violenza in Burundi, finalmente, la comunità internazionale alza la voce. Ma forse è già troppo tardi. Ban Ki-moon, ha definito agghiaccianti le violenze in Burundi. Anche l’alto commissario Onu per i Diritti umani, Zeid Raad al Hussein ha sostenuto che il Burundi è al punto di rottura, sull’orlo di una guerra civile. Al Hussein ha chiesto l’imposizione di sanzioni come il blocco dei beni di alcuni potenti dell’entourage del presidente Nkurunziza e un divieto di viaggiare contro i responsabili della crisi.… Continua la lettura

Burundi: le ambiguità della diplomazia

foto reuters

foto reuters

situazione in Burundi continua a preoccupare. Anche l’Onu ha dovuto farsene carico e ha discusso e, alla fine votato, una risoluzione che non prevede sanzioni nei confronti dei responsabili delle violenze di questi mesi ma solo un blando appello al dialogo che i contendenti hanno finora mostrato di non essere interessati ad intavolare.
Ciò che la comunità internazionale dovrebbe fare è qualcosa di più radicale e più comprensibile, cioè lanciare un messaggio chiaro e inequivocabile ai responsabili, primo fra tutti il presidente Nkurunziza che, in sfregio alla costituzione, ha voluto presentarsi per la terza volta alle elezioni presidenziali.… Continua la lettura

Burundi: un presidente che vuol farla franca

Burndi foto“Non ci sarà in Burundi nè guerra nè genocidio”: sono le parole rassicuranti del consigliere per la comunicazione del presidente Pierre Nkurunziza alla vigilia della scadenza dell’ultimatum lanciato ai suoi oppositori. “E’ in atto una manipolazione della comunità internazionale – ha detto il consigliere – finita nelle maglie di un’opposizione che ha sempre evocato la parola genocidio e che ha divulgato un’immagine errata di alcuni responsabili del Burundi”.… Continua la lettura

Il paradosso Burundi. L'Uganda e il Ruanda

Il paradosso Burundi. L’Uganda e il Ruanda

treIn Burundi siamo al paradosso. Adesso ad invocare la costituzione che lui stesso ha violato è il presidente del Burundi Pierre Nkurunziza. A quanti gli hanno chiesto (comunità internazionale, Unione Europea e i capi di stato di alcuni paesi) di subordinare lo svolgimento delle elezioni presidenziali ad un accordo politico con le opposizioni per evitare un bagno di sangue, ha risposto che – e sono parole testuali – “nessun dialogo può autorizzare una violazione della costituzione”.… Continua la lettura