Categoria: Da Africa Rivista

Etiopia – Somaliland: una guerra della siccità

Etiopia – Somaliland: una guerra della siccità

“Centinaia” di morti in scontri interetnici e migliaia di sfollati nelle ultime settimane in Etiopia. A denunciarlo sono le autorità di Addis Abeba che hanno accusato il vicino Somaliland, territorio semi-autonomo nel nord della Somalia, di avere espulso a forza oltre confine circa 3.000 persone di etnia Oromo, un gruppo etnico che vive a cavallo […]… Continua la lettura

Togo: una lotta contro il nepotismo

Nel quale totale silenzio dei media, in Togo in questi giorni si sta consumando uno scontro durissimo tra opposizione e potere. Si tratta dello stesso scontro in corso in molti paesi africani, con vari gradi di intensità. L’opposizione protesta contro il presidente Faure Gnassingbè, rampollo dell’ex presidente suo padre deceduto nel 2005 (ma al potere […]… Continua la lettura

Shock in Kenya, elezioni da rifare per sospetti brogli

Shock in Kenya, elezioni da rifare per sospetti brogli

L’annullamento delle elezioni in Kenya è una notizia preoccupante per due motivi. Ovviamente per ciò che potrà accadere nel paese dal puynto di vista di disordini e violenze che potrebbero travolgere le incontrollabili baraccopoli delle principali città. E in secondo luogo perché evidentemente nell’establishment politico cresce una certa opposizione ai due padroni del paese: il […]… Continua la lettura

Accordo sui migranti a Parigi: una vergogna Europea

Accordo sui migranti a Parigi: una vergogna Europea

Si fa un gran clamore sul fatto che l’Italia, nell’incontro di Parigi, ha ottenuto l’adesione dell’Europa alla sua strategia sui flussi migratori. Ma la domanda da porsi è perché mai l’Europa avrebbe dovuto opporsi? Fino a qualche mese fa chiedevamo che l’Europa si adeguasse alla nostra politica di accoglienza e di salvataggi in mare, oggi […]… Continua la lettura

Lo sgombero di Roma, una vergogna italiana

Sgombero migranti a Roma

L’Italia si è messa in pari. Si diceva che facevamo un buon lavoro in mare, con i salvataggi, ed eravamo incapaci nell’accoglienza. Con il piano Minniti, adesso, respingiamo i migranti in mare e anche sulla terra ferma. Anzi, sulla terra ferma li picchiamo. E per ribadire che l’Italia non ha più contraddizioni, in Piazza Indipendenza, […]… Continua la lettura