Prima pagina del diario di viaggio del nostro Raffaele Masto inviato in Sudan

A Khartoum il Nilo prende la sua grande decisione. Punta verso nord, verso il grande mare di sabbia che ha davanti. Una scelta temeraria, pericolosa, audace. Una scelta che il Niger, fiume fratello che scorre a occidente, decide di non intraprendere, fa una grande curva che abbraccia tutta l’Africa Occidentale, vede il deserto, lo scruta, ne comprende la forza e ha paura. All’altezza di Timbouctou compie una grande curva e torna verso sud, verso il Golfo di Guinea.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *