Tag: zimbabwe

Una morte puntuale: scomparsa in Zimbabwe la grande cantante Chiwoniso Marare

chiwoniso_p3 copiaE’ morta in Zimbabwe, a soli 37 anni, Chiwoniso Maraire, cantante e musicista della tradizione Shona era diventata famosa in tutto il mondo con l’album “Ancient Voices”. Il suo canto malinconico e le vibrazioni della mbira, uno strumento tradizionale formato da una tavoletta di legno e lamelle metalliche, avevano fatto conoscere il suo paese e, negli ultimi anni, la drammatica situazione dello Zimbabwe sotto la dittatura di Robert Mugabe.… Continua la lettura

Mummie al potere

imagesMancano pochi giorni alle elezioni in Zimbabwe e sembra che il tempo in questo paese si sia fermato. C’è un presidente, sempre lui, dall’indipendenza ad oggi che è candidato e vincerà la consultazione. Un presidente che si chiama Robert Mugabe, che ha ben 89 anni e, nel suo cervello senile, evidentemente è convinto che non esista Zimbabwe senza di lui.

Si sa, la senilità gioca brutti scherzi, ma il problema è che al fatto che non esista Zimbabwe senza Mugabe non ci crede solo lui ma una intera classe politica che con lui ha fatto affari d’oro e vuole continuare a farne, anche se nella massima carica dl potere dovsse rimanere insediata una mummia.… Continua la lettura

Mugabe, Satana e i Gay

imagesMentre sfilavano i Gay Pride dallo Zimbabwe una vecchia e inquietante conoscenza faceva sentire la sua voce sull’argomento. Sto parlando del presidente di questo paese, un certo Robert Mugabe, 89 anni, 25 dei quali passati al potere e in procinto, nonostante l’età, l’ennesimo mandato presidenziale nelle elezioni del mese prossimo.

Ecco, questo personaggio a caccia di consensi non ha esitato a toccare un argomento sensibile in Africa, quello dell’omosessualità e lo ha fatto con frasi da fare veramente accapponare la pelle perché sanno di razzismo e di nazismo e fanno immaginare un futuro di vera e propria persecuzione per i Gay o, non dimentichiamolo, anche per chi magari non lo è ma si oppone e non condivide questa persecuzione.… Continua la lettura

L’inamovibile Mugabe e i cinesi

Una società pubblica cinese si appresterebbe ad investire quasi quattro miliardi di dollari nella costruzione della centrale elettrica più grande dello Zimbabwe. La fonte di questa notizia è il quotidiano di Harare, The Herald, che ovviamente loda l’iniziativa e sottolinea quanto il deficit di energia pesi sulla ripresa economica del paese che è colpito da black out continui. Le trattative sono già in fase avanzata e la realizzazione della centrale rientrerebbe in un piano energetico che prevede entro il 2040 un aumento della produzione di elettricità dagli attuali 1320 a circa 10.000 megawatt.… Continua la lettura

Cina? Nulla di nuovo sotto il sole per l’Africa

C’è ancora chi dice che i cinesi in Africa non si comportano come le vecchie ex potenze coloniali o come quelle europee e nord americane che nella seconda metà del novecento hanno saccheggiato il Continente. I cinesi, secondo molti, avrebbero instaurato un rapporto di parità con i paesi africani nei quali operano, e le loro relazioni commerciali si distinguono perché non importano a prezzi favorevoli solo materie prime, agricole o minerarie, ma realizzano infrastrutture – strade, ponti, stadi, palazzi presidenziali – che sono di uso pubblico.… Continua la lettura

© 2021 Buongiorno Africa. Theme by Anders Norén.